×

Avvisi

Avvisi
(17/02/2020)

In vista del Referendum Costituzionale del 29 Marzo 2020 è ammessa la possibilità di voto domiciliare per gli elettori affetti da grave infermità o in dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali. Le domande possono essere inoltrate dal 18 febbraio al 9 marzo 2020 all'Ufficio Elettorale del Comune di Palermo.

(13/02/2020)

In occasione del Referendum Costituzionale Confermativo del 29/03/2020, si invitano Gli/Le Elettori/trici a verificare lo stato della propria tessera elettorale. Eventuali duplicati per esaurimento spazio timbri, smarrimento, furto o deterioramento potranno essere richiesti, oltre che all’Ufficio Elettorale sito in Piazza Giulio Cesare n°52, anche alle Postazioni Anagrafiche Decentrate e all’Ufficio Anagrafe sito in Viale Lazio 119/A negli orari di apertura al pubblico.

(01/08/2019)

Dall'1 fino al 5 del mese di agosto saranno depositati presso l'Ufficio Elettorale, ai sensi dell'art.32 del T.U. 20 marzo 1967, n.223, gli elenchi predisposti del Responsabile dell'Ufficio Elettorale Comunale relativi alle variazioni effettuate in virtù dei commi 4 e 5 del citato art.32 insieme agli elenchi degli elettori iscritti e degli elettori cancellati.

(15/05/2019)

In vista delle elezioni europee del prossimo 26 maggio, si comunica che per sopravvenute esigenze e in via d’urgenza le sezioni 38 e 64 allocate presso la scuola “DE STEFANO” di via Antonino De Stefano n. 1/C sono state trasferite presso la scuola “SAN DOMENICO SAVIO” di viale della Resurrezione n. 1.

(14/05/2019)

Si porta a conoscenza degli elettori che per sopravvenute esigenze e in via d’urgenza le sezioni 38 e 64 allocate presso la scuola “DE STEFANO” di via Antonino De Stefano n. 1/C sono state trasferite presso la scuola “SAN DOMENICO SAVIO” di viale della Resurrezione n. 1. Inoltre, a seguito della ripartizione del Comune in sedi elettorali sono state apportate altre variazioni.

(12/02/2019)

In occasione della prossima eiezione del Parlamento europeo, fissata tra il 23 e il 26 maggio 2019, anche i cittadini degli altri Paesi dell'Unione Europea potranno votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia, inoltrando apposita domanda al sindaco del comune di residenza.