Accessibilità

Il Portale delle Elezioni del Comune di Palermo è stato progettato e sviluppato cercando di attenersi il più possibile ai principi dettati dalla Legge 4/2004, la cosiddetta Legge Stanca, contenente "Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici".
Sono stati quindi seguiti i 22 requisiti da sottoporre a verifica tecnica per la valutazione dell'accessibilità, previsiti dall'articolo 11 della Legge di cui sopra e specificati nell'Allegato A del Decreto Ministeriale 8 luglio 2005, contenente "Requisiti tecnici e i diversi livelli per l'accessibilità agli strumenti informatici".
In particolare il Portale delle Elezioni del Comune di Palermo e le sue pagine sono stati realizzati in modo conforme alle specifiche HTML5. La conformità a queste specifiche è stata controllata con due strumenti. Il primo è il validatore on-line ufficiale fornito dalla fondazione W3C (World Wide Web Consortium), che si occupa della definizione delle stesse specifiche seguite per la realizzazione delle pagine HTML del sito.
Altro strumento utilizzato, invece, è stato il validatore HTML Validator, disponibile sotto forma di add-on per il browser internet Firefox, che permette di validare anche pagine non ancora on-line. 
Il rispetto del corretto contrasto e della corretta differenza di luminosità tra il contenuto informativo e lo sfondo, in assenza di indicazioni presenti all'interno sopracitati 22 requisiti, sono stati verificati tramite l'uso di uno strumento gratuito reperibile in rete.
L'obiettivo principale di queste azioni è quello di soddisfare le esigenze del maggior numero possibile di utenti, facendo in modo che ciascuno di loro possa agevolmente fruire delle informazioni contenute all'interno del Portale delle Elezioni del Comune di Palermo, in ottemperanza al principio di uguaglianza ai sensi dell'articolo 3 della Costituzione.
Ha costituito elemento di criticità la validazione delle sezioni relative alla integrazione delle pagine con i social network che, per le loro specifiche tecniche, non gestibili dalla pagina che le ospita, costituiscono elemento di errore nei processi di validazione della pagina.